TrapView, l’agricolutura sostenibile grazie al monitoraggio

TrapView, l’agricolutura sostenibile grazie al monitoraggio

agricoltura-sostenibile-trapview

AGRICOLTURA SOSTENIBILE TRAPVIEW – Quando si parla di sostenibilità, si affronta un tema molto importante nella vita di tutti noi. Il nostro pianeta, infatti, ha bisogno di essere tutelato e, per farlo, da tempo si stanno adottando misure preventive per tutelare la sua salute e quella di tutto il genere umano.

Agricoltura sostenibile, Trapview

L’agricoltura, ad esempio, è uno dei campi in cui la sostenibilità ambientale è strettamente collegata alla salute dell’essere umano. Come riportato da Agrifood “ogni anno gli insetti infestanti distruggono il 14% della produzione agricola mondiale e delle 5 milioni di tonnellate di 600 differenti tipologie di pesticidi, solo l’1% si rivela efficace”. Una percentuale bassissima che non giustifica, appunto, l’uso di questi mezzi dannosi per l’ambiente. Da qui la necessità di trovare una forma alternativa ed ecologica per migliorare l’identificazione degli insetti e dunque l’uso di disinfestanti. La soluzione si chiama Trapview.

Le parole di Rogier Pieterse, direttore di Pymwymic, finanziatrice di TrapView

“Riteniamo che TrapView sia una svolta fondamentale nella direzione di un’agricoltura più sostenibile. Fin dal nostro primo investimento nell’azienda il management team ha dedicato tutti i propri sforzi per favorire un’alimentazione più sana da parte delle persone e un maggior rispetto dell’ambiente. L’ingresso di nuovi partner in TrapView ci consente di aumentare il suo impatto sul settore agricolo e sostenere ulteriormente il percorso di crescita”. Queste le parole di  Rogier Pieterse, managing director di Pymwymic, una delle società che ha investito nel progetto dai primi anni.

Come funziona TrapView

“La trappola è posizionata nella zona agricola da monitorare. Al suo interno un dispositivo particolare fotografa l’insetto nocivo e invia le immagini acquisite ad un server. Questo le rende accessibili via web o su dispositivi mobili tramite applicazione. In questo modo è possibile monitorare ed agire sull’insetto specifico nocivo in quel momento e trovare immediatamente una soluzione sostenibile. E senza l’uso di pesticidi dannosi per l’ambiente”. Inoltre, TrapView ha il più grande database di dati sulla diffusione degli insetti infestanti nelle coltivazioni agricole. Ha già migliaia di trappole attive in più di 40 Paesi con più di 1.300 clienti tra i quali Syngenta, Bonduelle, Adama e Pepsico.

AGRICOLTURA SOSTENIBILE E TRAPVIEW, per saperne di più

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-size: initial;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: initial;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 650px;}