Overtime su il Barbaverso: "Moscardelli e Advepa portano il calcio nel Metaverso"

DAVIDE MOSCARDELLI BARBAVERSO OVERTIME - Il Barbaverso di Davide Moscardelli sta facendo il giro del web. Sull'app è possibile già trovare le prime tre puntante del format settimanale, mentre sui social del 'IlBarbaverso' sono disponibili gli appuntamenti giornalieri 'Barbaflash'. Ne ha parlato anche 'Overtime'. Di seguito un estratto dell'articolo.

Overtime su Davide Moscardelli e il Barbaverso

"Il calcio è presente da tempo sul mondo virtuale e dei videogame. Ora è pronto ad una nuova rivoluzione. Dalla collaborazione tra il bomber Davide Moscardelli – e la sua iconica barba – e la tecnologia 3D di Advepa nascono due nuovi format per parlare di calcio e non solo in maniera virale. Sarà l’avatar di Davide Moscardelli a condurre la trasmissione online, con la collaborazione della giornalista Arianna Botticelli, in un innovativo studio interamente 3D.

Alcune pillole stanno già girando nel sito “Il Barbaverso”, ma il lancio ufficiale è in programma per lunedì 28 novembre, quando si parlerà anche dei Mondiali di calcio. Per accedere basterà scaricare l’app Il Barbaverso per IOS e Android e cominciare ad interagire nella piattaforma del metaverso".

Fraccaro dall’Ecometaverso: "Cop27 prenda da esempio realtà come EXCO"

RICCARDO FRACCARO COP27 EXCO - Il giorno della chiusura della COP27 è andato in onda anche il terzo appuntamento del ciclo ‘L’Ecometaverso: proposte e soluzioni'. Il tema di questo evento è stato ‘Uffici e store virtuali: perché gli imprenditori di oggi dovrebbero usare la realtà immersiva’. Tra i relatori anche Riccardo Fraccaro, ex sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, che ha suggerito di prendere a modello realtà come EXCO per migliorare la lotta al cambiamento climatico. 

L'intevento di Riccardo Fraccaro dall'Ecometavaerso: "La Cop non va nella direzione giusta"

“La Cop non si preoccupa di essere a emissioni zero, ma vuole raggiungere la società a emissioni zero, cioè un corto circuito. Ora credo che il concetto di base che ho utilizzato anche nella mia attività politica, perché ci credo, è che in questo momento storico c’è un futuro molto preoccupante. Se noi lavoriamo e ci occupiamo di costruire una società a emissioni zero, una comunità globale di emissioni zero, creiamo anche dei benefici per tutti, perché non condivido minimamente la tesi per cui la transizione comporti dei danni per la società. Per me comporta dei benefici. 

Mentre ci sono delle situazioni da gestire vanno gestite. Ma se oggi noi lavoriamo per le energie alternative, per produrre energia da fonti rinnovabili, se lavoriamo per la sostenibilità, per l'efficientamento energetico, per la digitalizzazione, che non si aggiunge alla burocrazia tradizionale, cartacea, ma che toglie, creiamo posti di lavoro, ricchezza, benessere, creiamo una società più equa. Non è vero il contrario. Lavorare per la transizione, occuparsi dell'evoluzione permette di vivere meglio tutti quanti. 

“Ovvio che la fiera virtuale non eliminerà la necessità di un incontro fisico, ma lo renderà più efficiente, perché permetterà di fare incontri mirati” - Riccardo Fraccaro dall’Ecometaverso. 

L'esempio di EXCO per la Cop, le parole di Riccardo Fraccaro

E lo dimostra EXCO, questa fiera virtuale estremamente interessante. Perché voi state parlando oggi di qualcosa che succederà è che tutti dovranno fare in futuro, come è successo con i social. Tutti sono entrati nei social. Certo, ci vuole l'infrastruttura perché l'immersione in un mondo digitale prevede oggi l’Oculus e altre tecnologie. Ma pensiamo a cosa sarebbe per esempio una Cop 27, 28 e 29 che si svolgesse con questo tipo di modalità con questo tipo di tecnologia. 

Prima di tutto non sarebbe una cosa che durerebbe tutto l'anno. Qualsiasi cittadino del mondo potrebbe immagino entrare in questa Cop e andare a vedere ogni singolo paese cosa può e cosa sta facendo, che posizioni porta. Magari commentare e interagire, vedere quali interventi all'interno di quel paese si sta facendo e magari mettere anche in contatto, che ne so, cittadini o imprese? 

Perché io impresa italiana che vedo che c'è un'attività futuristica interessante la vado a vedere, mi metto in collegamento e sviluppo business. Quindi fare questo oggi significa creare valore, non togliere valore. Ovvio che la fiera virtuale non eliminerà la necessità di un incontro fisico, ma lo renderà più efficiente, perché permetterà di fare incontri mirati. 

Magari non ci vanno delegazioni di cinquanta persone, ma vanno all'incontro nel momento cruciale i cosiddetti sherpa e solo loro. Quindi si riduce drasticamente l'inquinamento, la necessità di organizzare eccetera. E c’è una preparazione non solo più lunga, ma credo anche più coinvolgente per tutti.

I problemi delle Cop secondo Fraccaro

Chi parla di cambiare le cose non le sta cambiando lui stesso, quindi qualcosa non funziona. Lo vediamo dai dati, perché ogni anno, nonostante le Cop, la temperatura dell'atmosfera aumenta. Quindi noi dovremmo definire degli obiettivi e vedere se si sono raggiunti, perché ancora non stiamo andando nella direzione giusta. 

L'unica cosa positiva che mi sembra di aver raccolto da questa Cop è il cambiamento del Brasile di posizione nel contesto internazionale, che è una realtà globale importantissima, che ha invitato a fare la Coop in Brasile per parlare di Amazzonia”.

“Prossima Coop, facciamola virtuale e apriamola al mondo intero” - Riccardo Fraccaro.

Plastino a Sky Sport: "Il Barbaverso va seguito con grandissimo interesse"

SKY SPORT DAVIDE MOSCARDELLI IL BARBAVERSO - Davide Moscardelli è stato ospite della trasmissione Sky Sunday Morning in onda su Sky Sport 24. Nel suo intervento, oltre a dare una propria opinione sui Mondiali del Qatar 2022, ha parlato del suo nuovo format sul calcio in onda dal Metaverso: Il Barbaverso. Di seguito un estratto delle sue parole. 

Davide Moscardelli presenta Il Barbaverso su Sky Sport

Allora spiegaci meglio è proprio un mondo parallelo in cui si può dialogare con te e parlare con te. E tu risponderai. Raccontaci, raccontaci come ti è venuta l'idea. Soprattutto sono curiosa.

“L'idea non è sicuramente venuta solo a me. È stato un insieme di persone, tra cui il team di Advepa che ha realizzato la tecnologia, che hanno avuto questa idea e mi hanno consultato, mi hanno spiegato il progetto e mi ha incuriosito molto perché anch'io nel mondo del Metaverso ancora conosco poco e quale miglior modo per conoscerlo se non quello di buttarcisi dentro. 

È un'esperienza sicuramente nuova diversa però abbastanza allettante e tutta da scoprire. La curiosità è tanta, la voglia di iniziare anche”.

Davide quindi funziona che io scelgo il mio avatar, vengo lì nel tuo studio come pubblico e posso interagire con te cioè io ti ascolto ma posso anche interagire giusto.

“Esatto assolutamente è proprio quello il discorso. Io cerco di avere un contatto anche se virtuale con il pubblico quindi aspetto notizie da dare, qualche domanda, qualche video per parlare un po’ di tutto anche se il punto principale è il calcio. Adesso ci stiamo concentrando su questi Mondiali del Qatar e poi torneremo ad occuparci di Serie A e coppe europee. Cresceremo con il pubblico. 

Quello che che mi auguro è di interagire con loro è una cosa molto molto leggera però potrebbe essere simpatico. Io non sono un tifoso di genere, un così grande intrattenitore però cercherò di mettermi a disposizione della gente”.

Le parole di Michele Plastino su Il Barbaverso

"È vero che non sempre la modernità significa miglioramento però laddove c'è qualcosa che è figlio di idee quindi di creatività va seguito da parte mia con grandissimo interesse".

Scuola e realtà immersiva: la strada per un'istruzione più inclusiva

SCUOLE METAVERSO ADVEPA- Il Metaverso sta cercando di soddisfare le esigenze di molti settori, possiamo sentir parlare di meta-ospedali, meta-municipi ecc. ma probabilmente l'impatto più forte e immediato saranno le idee che si stanno sviluppando nel mondo delle scuole e delle università. Anche Advepa si inserisce in questo costesto con il progetto Metaverse Classroom.

I problemi della scuola evidenziati dalla pandemia

La richiesta da parte dell'istituzione di comunicare all'interno del Metaverso sta crescendo anche a fini didattici, questo è stato evidente da qualche tempo ed è un bisogno crescente. Ad esempio negli anni della pandemia 91% degli studenti di tutto il mondo, cioè 1,6 miliardi di studenti di 192 paesi, hanno subito almeno una interruzioni nel loro percorso didattico. 

Come per gli studenti, anche i percorsi di formazione avanzata, o di perfezionamento per i lavoratori hanno subito interruzioni o sono stati totalmente cancellati. Allo stesso tempo però si è cominciato ad aprire all’istruzione a distanza, non solo tramite piattaforme di videochiamate, ma anche tramite piattaforme molto più immersive, facenti uso di tecnologie come i visori di realtà aumentata. È questo il caso del Metaverso.

Scuola e Metaverso: verso una scuola più immersiva

La visione di scuola e di formazione in generale si sta evolvendo. Adesso si va sempre più verso non solo un luogo fisico ma multicanale che può portare gli studenti in aula anche virtualmente. Spazi di formazione più tecnologici, più profilati, più innovativi, più adatti a capire le esigenze delle famiglie, più vicini ai ragazzi, ai professionisti e ai lavoratori.

A cambiare non sono quindi gli obiettivi, ma gli strumenti messi a disposizione di formati e docenti. Il Metaverso si inserisce ampiamente in questo contesto perché non sostituisce nulla, è solo un complemento strategico di questo tempo, un nuovo modo per essere visibili e internazionalizzare.

Ne è convinto anche Giorgio De Lorenzi, Presidente di FPSE, l’istituto di riferimento per la formazione professionale superiore e continua nel ramo elettrico, telematico e dell’automazione nella Svizzera italiana. 

Il Metaverso come strumento innovativo per la scuola

“Ogni piccolo pezzo della scuola va costruito pensando che debba durare per sempre. I dettagli fanno la differenza, soprattutto nella formazione odierna, perché sono proprio quelli che spesso misurano la credibilità della scuola. La credibilità costa fatica, sacrificio, tempo. Va costruita con pazienza, equilibrio e passione. È un concetto semplice per chi l’ha nel DNA.

È per questo che FPSE grazie ad un amico si è buttata a capofitto in un progetto di realtà aumentata, e realtà virtuale, cioè ha fatto sviluppare un laboratorio della luce reale in un laboratorio della luce virtuale ma reale.

Raggiungendo questo obiettivo con Swiss Virtual Expo, e per dare maggiore peso alla nostra iniziativa, ma anche per rispondere alle esigenze di un mercato del lavoro in continua evoluzione utilizzando didattiche innovative provenienti dalla tecnologia 4.0, ha dato avvio a diversi progetti di realtà aumentata.

Per la scuola è un nuovo mondo, l’esigenza di sviluppare accanto alle nozioni e conoscenze teoriche anche delle competenze di natura pratica. Il digitale possa veramente essere una leva per creare valore aggiunto e la discriminante nel medio termine cogliendo questa sfida nella realtà aumentata.

Gli obiettivi restano gli stessi, ciò che è cambiato sono gli strumenti, che devono essere conformi alle rinnovate necessità degli allievi, docenti, e a una formazione che non è la stessa di qualche mese fa, una formazione che cambierà ancora. E che avrà bisogno di scuole che sappiano adattarsi rapidamente ai mutati contesti della formazione, della didattica.”

Advepa al fianco della scuola con Metaverse Classroom

Advepa si è messa al fianco delle scuole. Non solo realizzando il progetto del Laboratorio della Luce per FPSE all’interno di Swiss Virtual Expo, ma anche con un nuovo progetto tutto dedicato alle scuole. 

Si tratta di Metaverse Classroom, un prodotto sviluppato appositamente per l'istruzione scolastica, sfruttando la digitalizzazione come metodo di apprendimento, inclusione sociale e laboratorio di dinamiche interculturali. Il suo scopo è quello di realizzare ambienti ibridi che possano fondere le potenzialità educative e didattiche degli spazi fisici e degli ambienti digitali in modo innovativo. 

La semplicità di apprendimento permette agli studenti di accedere al materiale didattico da remoto, unendo tutto il mondo ed offrendo la possibilità di essere collegati, connessi ed insieme allo stesso tempo, pur essendo distanti.


LEGGI ANCHE —> La lettura è sempre più immersiva

Davide Moscardelli arriva nel Metaverso di Advepa con “Il Barbaverso”

DAVIDE MOSCARDELLI IL BARBAVERSO ADVEPA - Il calcio è presente da tempo nel mondo virtuale e dei videogame. Ora è pronto ad una nuova rivoluzione. Dalla collaborazione con il bomber Davide Moscardelli (e la sua iconica barba) e la tecnologia 3D di Advepa nascono due nuovi format, il Barbaverso e il Barbaflash, per parlare di calcio e non solo in maniera virale. Sarà l’avatar di Davide Moscardelli a condurre la trasmissione online, con la collaborazione della giornalista Arianna Botticelli, in un innovativo studio interamente 3D. 

Davide Moscardelli e Advepa portano il calcio nel Metaverso con Il Barbaverso

Davide Moscardelli curerà due format video per commentare tutto ciò che avviene nel mondo del calcio all’interno dei metaversi di Advepa. La prima puntata è in programma per lunedì 21 novembre e per accedere basterà scaricare l’app Barbaverso per IOS e Android e cominciare ad interagire nella piattaforma del metaverso.

Per entrare a far parte come pubblico al programma basta scegliere il proprio avatar e raggiungere Davide Moscardelli nello studio 3D per parlare di calcio e di sport anche in compagnia di molti ospiti! Ogni lunedì alle 18, appuntamento dunque con IL BARBAVERSO

Partirà poi anche un appuntamento con Davide Moscardelli in versione avatar nel mondo del metaverso e dei social: BARBAFLASH. Pillole di pochi minuti sui principali argomenti di calcio e di attualità per restare sempre aggiornati in compagnia del bomber Moscagol.

Le parole di Davide Moscardelli sul lancio del Barbaverso

“Il calcio giocato è il massimo del divertimento per un appassionato come me, ma il calcio commentato dal metaverso con un avatar che è una mia copia fedelissima sarà davvero un’esperienza unica, piacevole e piena di sorprese per tutti coloro che si connetteranno con il Metaverso - ha esordito Davide Moscardelli. Non vediamo l’ora di dare il via a questa bella avventura in cui il calcio sarà la base di questo format ma ci sarà spazio anche per parlare delle mie passioni e quelle degli amici che verranno a trovarmi. Parleremo di aneddoti divertenti, curiosità e perché no, se vorrete, commenteremo anche i vostri video! Insomma un appuntamento divertente e rilassante, da non perdere!” - ha concluso Moscardelli.

Parla anche Rossano Tiezzi, direttore di Advepa

“Per Advepa entrare a pieno titolo anche nel mondo del calcio è una nuova entusiasmante sfida - ha commentato Rossano Tiezzi Direttore di Advepa. Mettendo il nostro metaverso che riproduce uno studio televisivo al servizio di questa grande passione che unisce tanti tifosi è un privilegio. Non solo, vogliamo davvero che il metaverso entri a far parte del nostro quotidiano - ha concluso Tiezzi - proprio per aiutarci a sviluppare nuove opportunità di business e anche per fornire un tempo libero di qualità”.

Arianna Botticelli sulla collaborazione con Il Barbaverso

"Sono veramente felice di poter far parte di questo straordinario progetto, che vede il mondo del calcio entrare nel metaverso - ha spiegato Arianna Botticelli coordinatrice del progetto e co-conduttrice. Credo sia un passo incredibile verso un nuovo modo di fare comunicazione. Ringrazio Advepa che mi ha dato questa opportunità e tutto il gruppo di lavoro che ha permesso la realizzazione di questa struttura pazzesca, ma soprattutto un grazie speciale al mio compagno di viaggio, il vero protagonista dello show, ovvero il mitico bomber Davide Moscardelli. Ho avuto modo di conoscere meglio sia lui, come persona, che la sua bellissima famiglia e sono davvero orgogliosa di poterlo affiancare in questa nuova avventura".


Leggi anche  —> La Serie A gioca nel Metaverso

ELLE: "La rivoluzione di Advepa per moda e Metaverso"

ELLE ADVEPA METAVERSO 3JUIN - Il 6 novembre scorso Advepa è stata ospite della masterclass Moda&Metaverso che si è tenuta durante il forum Elle Active! Focus dell'evento il lancio del nuovo store virtuale realizzato da Advepa per il brand di scarpe 3JUIN. Ne ha parlato anche la rivista ELLE. Di seguito un estratto dell’articolo. 

Un estratto dell’articolo di ELLE sul Metaverso di 3JUIN realizzato da Advepa

"La parola d'ordine è immersività e l'obiettivo è quello di accogliere e mettere al centro un'audience giovane, spiegano le fondatrici del brand. A sua volta, Ilaria Vanni racconta come Advepa si avvia a una grande rivoluzione. All’interno della famiglia composta di ben quattro Metaversi di Advepa è ora possibile navigare liberamente con il proprio avatar. La collaborazione con 3JUIN mette infatti in collegamento lo store virtuale di calzature con Swiss Virtual Expo e con Advepa Eventi (la piattaforma in cui si assiste ad eventi e format tv in diretta). Il collegamento è possibile grazie ad un quarto Metaverso, che è la landing-page per tutti gli altri, una sorta di approdo per gli altri Metaversi".

Per leggere l’articolo completo “Il futuro della moda è nel Metaverso”

Marie Claire su Advepa: "Il futuro della moda è nel Metaverso"

MARIE CLAIRE ADVEPA METAVERSO 3JUIN - Il 6 novembre scorso Advepa è stata ospite della masterclass Moda&Metaverso che si è tenuta durante il forum Elle Active! Focus dell'evento il lancio del nuovo store virtuale realizzato da Advepa per il brand di scarpe 3JUIN. Ne ha parlato anche la rivista Marie Claire. Di seguito un estratto dell’articolo. 

Un estratto dell’articolo di Marie Claire sul Metaverso di 3JUIN realizzato da Advepa

“Nell'aula dedicata alla Masterclass Ottenere, Simona Zanette, CEO di Hearst Digital ha incontrato le tre anime del brand 3JUIN: Perla Alessandri, CEO; Antonia Alessandri, responsabile digital communication; Margherita Alessandri, responsabile produzione e distribuzione; e Ilaria Vanni, head of PR di Advepa, la società a cui le tre si sono affidate per entrare nel Metaverso.

In questa realtà alternativa, il brand ha costruito il proprio showroom, che è possibile visitare con il proprio avatar, maneggiando e osservando le calzature del brand, scoprendone i dettagli che corrispondono alle scarpe che possiamo acquistare e avere ai nostri piedi (umani). Oltre che ammirare la collezione di calzature, è anche possibile entrare negli uffici di Perla, Antonia e Margherita Alessandri ed interagire con loro. 

"Il Metaverso è la nuova modalità attraverso la quale sarà possibile incontrarsi e fare shopping, rappresenta un’opportunità di business importante per la moda e per il lusso. Da qui la decisione di affrontare questa nuova sfida al fianco di un partner come Advepa" spiega Perla Alessandri durante l'incontro a Elle Active”.

Per leggere l’articolo completo “Il futuro della moda è nel Metaverso”

3JUIN e Advepa portano la moda nel primo Metaverso interconnesso

3 JUIN METAVERSO ELLE ACTIVE!- La moda entra nel Metaverso con una qualità completamente rinnovata e ha scelto il palco di Elle active! a Milano per presentarsi al grande pubblico. La due giorni dedicata al mondo del lavoro femminile organizzata dal gruppo Hearst ha ospitato infatti Perla, Antonia e Margherita Alessandri dell’azienda di produzione di calzature 3JUIN per presentare il grande progetto che le ha viste sbarcare nel Metaverso con un progetto tutto dedicato alle scarpe e alle donne. 

Il mondo di Elle active! che ospita il Metaverso di 3JUIN dedicato a scarpe e donne

L’iniziativa del gruppo Hearst, nata undici anni fa a Parigi per poi espandersi in Europa e in Asia, si prefigge di offrire idee, consigli, strumenti concreti per lavorare meglio a studentesse, donne di azienda, chi ha perso il lavoro, chi l'ha lasciato, chi lo cerca, chi vuole dare una svolta al suo percorso o iniziarne uno nuovo.

Come esempio di imprenditoria innovativa e di successo, Simona Zanette, CEO di Hearst Digital, ha intervistato le tre sorelle nel corso di una masterclass dedicata proprio alle nuove tecnologie applicate in ambito aziendale, per conoscere da vicino i dettagli e le motivazioni che le hanno portate a scegliere Advepa per costruire un metaverso funzionale al loro business.

Perla, Antonia e Margherita Alessandri parlano della collaborazione con Advepa per dare vita al proprio Metaverso

“Il Metaverso è la nuova modalità attraverso la quale sarà possibile incontrarsi e fare shopping, rappresenta un’opportunità di business importante per la moda e per il lusso. Da qui la decisione di affrontare questa nuova sfida al fianco di un partner come Advepa” - spiega Perla Alessandri CEO del brand 3JUIN.

Le fa eco Antonia Alessandri, responsabile digital communication.

“L’approdo nel metaverso libera la creatività e lo storytelling, con la possibilità di ingaggiare un’ audience giovane ed in target con il brand. Una nuova frontiera dalle possibilità illimitate”.

Conclude Margherita Alessandri responsabile produzione e distribuzione del brand: “È necessario creare esperienze uniche e la parola d'ordine è senza dubbio immersività, crediamo nelle strategie innovative che mettono al centro il cliente aumentando la fiducia tra consumatore e brand”.

L’innovazione di 3JUIN arriva con un immersivo Showroom virtuale

Navigando nel Metaverso 3JUIN è possibile maneggiare e osservare, attraverso il proprio avatar, le calzature che più ci piacciono. Oltre che ammirare la collezione di calzature, è anche possibile entrare negli uffici di Perla, Antonia e Margherita ed interagire con esse.

Il marchio 3JUIN anche nel periodo della pandemia è stato in grado di implementare il proprio fatturato del 20-25%  puntando ai canali phygital e off-line.

Ora, grazie alla tecnologia 3D offerta da Advepa, si lancia spedito verso il Web3, per raggiungere e solleticare la curiosità dei propri clienti.

Il primo Metaverso interconnesso, prodotto da Advepa sbarca nel WEB3

Per Advepa, quello di si tratta del 21esimo Metaverso realizzato in 5 anni. Ma non solo, con questo Metaverso Advepa annuncia una grande rivoluzione. All’interno della famiglia composta di ben  quattro Metaversi di Advepa sarà da oggi possibile navigare liberamente con il proprio avatar.

La collaborazione con 3JUIN mette infatti in collegamento lo store virtuale di calzature con Swiss Virtual Expo e con Advepa Eventi (la piattaforma in cui si assiste ad eventi e format tv in diretta). Il collegamento è possibile grazie ad un quarto metaverso, che è la landing-page per tutti gli altri, Un vero e proprio “approdo” per gli altri metaversi.

Isola circolare in mezzo al mare collegata a tre strutture con i loghi di Advepa, Swiss virtual Expo e 3JUIN

Le parole di Rossano Tiezzi  e Ilaria Vanni da Advepa sui Metaversi connessi 

Insomma, una rivoluzione nella rivoluzione. “Siamo orgogliosi del nuovo metaverso dedicato al mondo delle calzature realizzato dall’idea e della freschezza del brand 3JUIN - ha spiegato Rossano Tiezzi Direttore di Advepa. Per noi è un piacere contribuire alla crescita di aziende giovani e brillanti come quella di Perla, Antonia e Margherita. 

Grazie al nuovo metaverso che presentiamo oggi abbiamo raggiunto un nuovo traguardo - continua Tiezzi - quello di unire quattro metaversi e rendere possibile il passaggio dall’uno all’altro con il proprio avatar. Insomma migliaia di metri quadrati da esplorare per incontrare colleghi e conoscere tanti contenuti”.

Accanto alle tre sorelle di 3JUIN è intervenuta anche Ilaria Vanni, head of PR di Advepa, per spiegare le sfide presenti e future del Metaverso, insieme alla genesi dello show-room virtuale 3JUIN.

“Spesso ci chiediamo in che direzione andrà il metaverso. Noi di Advepa lo sappiamo già - ha sottolineato Ilaria Vanni. E’ necessario che vada incontro alle aziende che fanno economia reale. Solo così sfateremo la falsa credenza secondo cui il virtuale è in contrasto con il reale. Il Metaverso è solo un valido strumento che aumenta la capacità comunicativa umana. 

Le aziende, ma sempre più spesso anche le istituzioni hanno bisogno di nuove modalità per incontrare la domanda del mercato ed è importante che il metaverso crei business, faccia formazione e connetta le persone. Un vero piacere poter incontrare anche l'Onorevole Elly Schlein, ospite di Elle Active che sostiene l'innovazione e il lavoro femminile”. - ha concluso Ilaria Vanni.

Ilaria Vanni, Perla, Margherita e Antonia Alessandri con l'Onorevole Elly Schlein

Il commento di Cristina Giotto sulla collaborazione tra Hearst, 3JUIN, Swiss Virtual Expo e Advepa

“Essere parte di un network così ampio e prestigioso di metaversi è per noi motivo di grande soddisfazione – continua Cristina Giotto, Presidente di ated-ICT Ticino e ideatrice di Swiss Virtual Expo. Ci inorgoglisce oggi, ad oltre un anno dal nostro lancio ufficiale, essere diventati una sorta di ponte per connettere persone, aziende e organizzazioni oltre i confini geografici. 

Attualmente, in Swiss Virtual Expo ci sono centinaia di imprese elvetiche che stanno sperimentando differenti formati e opportunità per entrare in contatto con altri professionisti e pubblici, che per età, cultura e approccio all’innovazione sono naturalmente predisposti verso le tecnologie immersive. D’altra parte, se l’80 % delle carriere che esisteranno nel 2030, non sono ancora state inventate e molte di queste saranno sulla frontiera del metaverso, diventa fondamentale presidiare questi ambienti creando reti virtuose”.

Per saperne di più sull'evento di ELLE active!

La Serie A gioca nel Metaverso

METAVERSO CALCIO MILAN FIORENTINA - Ormai si è capito che nessuno è escluso dal mondo del Metaverso. Dopo il settore della moda e dell’arte i calciatori sono stati i primi a capire che il web3 porta con sé numerose opportunità. Basti pensare che Messi, quando ha firmato il contratto con il PSG, ha accettato di ricevere una parte di stipendio in criptovalute. Anche la Serie A è entrata in questo mondo la scorsa stagione con la prima partita trasmessa nel Metaverso. 

Milan - Fiorentina: la prima gara ad essere trasmessa nel Metaverso: le parole di De Siervo

La prima partita trasmessa nel Metaverso è stata quella tra Milan e Fiorentina. Il match di Serie A, in programma a San Siro domenica 1 Maggio 2022, è andato in onda su The Nemesis, permettendo agli utenti di interagire nella stanza.

"Abbiamo scelto di trasmettere per primi una partita di calcio nel Metaverso - ha affermato Luigi De Siervo, Amministratore delegato della Lega Serie A - perché riteniamo la frontiera dell'innovazione tecnologica essenziale per una Lega moderna come la Serie A. Middle East e Nord Africa rappresentano per noi un'area strategica per la presenza dominante della generazione Z e per la particolare ricettività verso le novità. Continua così un percorso iniziato con l'emissione dei primi Nft a maggio 2021 e proseguito con la realizzazione dell'International Broadcasting Centre di Lissone”.

Advepa e il mondo del calcio nel Metaverso

Anche Advepa si sta preparando a fare la storia e rivoluzionare il mondo del calcio. 

Il Ministero dell’economia degli EAU apre la sua sede virtuale

MINISTERO ECONOMIA EAU METAVERSO - Sono sempre più le realtà che comprendono il potenziale della realtà virtuale. In particolare colgono il pregio di poter raggiungere tutte le parti del mondo con un solo progetto ubicato in un singolo posto. Lo sanno bene gli Emirati Arabi Uniti, che  il 18 luglio 2022 hanno dato il via alla strategia legata al Metaverso. Il governo di Dubai punta, infatti, a creare 40.000 posti di lavoro nel settore del virtuale entro il 2030.  

La sede nel Metaverso del Ministero dell'Economia degli Emirati Arabi Uniti 

È notizia recente quella che annuncia la locazione della nuova sede del Ministero dell'Economia degli Emirati Arabi Uniti (EAU). Tale Ministero ha infatti reso noti di aver aperto una succursale in un luogo facilmente raggiungibile da chiunque sia in possesso di una connessione internet: il Metaverso. Il progetto fa parte della strategia Metaverse del governo di Dubai. 

La composizione della nuova sede

Il 28 settembre 2022 nel corso dell'Assemblea del Metaverso di Dubai, riporta Gulf News, Abdulla bin Touq Al Marri, ministro dell'Economia degli Emirati Arabi Uniti, ha fatto fare ai presenti un primo tour della nuova sede del Ministero. 

I partecipanti hanno potuto dare un primo sguardo ai due piani che costituiscono la nuova sede, che comprendono anche;

All’interno degli spazi della sede del Metaverso del Ministero sarà possibile svolgere tutte quelle attività che hanno luogo nelle due sedi fisiche. I visitatori potranno reclamare l’attenzione di un dipendente della struttura munendosi di un biglietto. Tra le opzioni possibili c’è anche quella di firmare documenti legalmente vincolanti.