Online reputation personale: perchè curarla

Online reputation personale: perchè curarla

ONLINE REPUTATION – Tutti siamo condizionati da quello che viene detto su di noi. Questo aspetto è ancora più importante ai tempi del sesto potere: internet. Sono sempre più le persone che si affidano alle ricerche online prima di rivolgersi ad una persona o scegliere un determinato prodotto.

Ma cosa è la online reputation?

Un tempo un personaggio pubblico, di un professionista o di un’azienda per presentarsi usava il biglietto da visita, oggi usa la online reputation. Tutto quello che conta sapere di una persona è dato da internet. La online reputation è in sostanza quell’insieme di attività fondamentali per una società o per un personaggio pubblico che consentono di capire quale sia l’opinione diffusa online: che cosa si dice di lui/lei.

I 5 motivi per non tralasciare la propria reputazione online

1 – I motori di ricerca, come Google, Bing o Yahoo, non si preoccupano della tua reputazione

I motori di ricerca non filtrano i risultati in base a ciò che è negativo e positivo, ma piuttosto sulla pertinenza e sulla popolarità. Ecco perché la gestione della reputazione online è particolarmente rilevante. Assumere il controllo della tua presenza online ti consente di presentare al mondo di internet la migliore immagine possibile di te stesso.

2 – Diritto all’oblio

Con la sentenza della Corte di Giustizia Europea del 2014 è stato previsto il diritto di non essere più tracciato sul Web per informazioni riguardanti eventi passati. Questo processo non sempre è applicabile e non è molto tempestivo. Per poter solo pensare di far richiesta devono passare dai 2 ai 5 anni dal fatto e dipende da caso a caso. Coloro che si occupano di curare la tua online reputation però possono creare nuovi contenuti che abbiano maggiore risonanza rispetto a quelli negativi. Questo farà sì che le informazioni negative vengano “Push Down”, ovvero siano spinte sempre più in basso finendo nelle ultime pagine del motore di ricerca. In questo modo quando verrà fatta una ricerca su di noi quelle informazioni saranno più difficilmente individuabili.

3 – Contrastare recensioni e reputazione negativa

Nel caso in cui siamo un privato a capo di un’impresa personale il nostro nome è direttamente collegato all’attività. Avere recensioni negative sul nostro conto può ostacolare anche il nostro lavoro. Infatti il quasi il 35% degli addetti ai lavori ha affermati di aver cercato informazioni sui propri colleghi, collaboratori e competitori online. Se le prime informazioni che appaiono su di noi sono recensioni negative queste influenzeranno il giudizio altrui su di noi.

4 – La reputation online è una sorta di secondo curriculum

Da quando internet e il mondo dei social sono diventati sempre più importanti, anche le aziende hanno cominciato a tenerli in considerazione. Secondo le statistiche del 2020 più del 47% degli addetti alle assunzioni prima di assumere va a controllare le informazioni del candidato online. Vengono vagliati eventuali articoli su di lui, ma soprattutto i suoi profili social. Una cattiva reputazione online potrebbe compromettere la tua situazione lavorativa.

5 –  Definisci te stesso

Le persone sono in grado di farsi un’idea di ciò che siamo attraverso i dati che sparpagliamo per la rete. Questo significa che attraverso una corretta strategia di gestione della reputazione personale, siamo in grado di modificare e definire quella che è la percezione nei nostri confronti. Agendo d’anticipo siamo in grado di costruire una comunicazione capace di mostrare agli altri quello che vogliamo esattamente.

I 5 motivi per non tralasciare la propria reputazione online

Sia per un individuo che per l’azienda si è capito quanto sia importante avere una buona online reputation. Se la tua non ti piace non ti abbattere! Sei sempre in tempo per rimediare. Come esiste una reputazione online esiste anche un mondo di professionisti capaci di aiutarti a rendere ottima la tua reputation online.

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-size: initial;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: initial;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 650px;}