Saper comunicare in ogni contesto

Saper comunicare in ogni contesto

La parola è il mezzo più potente ed influente che possa esistere. Essa ha origini antichissime e, come scrive Gorgia, famoso sofista dell’Antica Grecia, nell’Elogio di Elena, essa è come una potente signora che compie le opere più divine e chi l’ascolta ne è intriso di dolore ma allo stesso tempo toglie l’incantesimo. Fra tutte le poderose armi, la parola, secondo Gorgia, è la più letale: essa infatti può distruggere senza lasciare traccia poiché è in grado di umiliare, angosciare o allontanare. 

Però, toglie l’incantesimo. È ciò che i Greci definivano “pharmacon”: o un antidoto o un veleno. L’arte del saper comunicare è un’arte ormai divenuta preziosa poiché sottovalutata. Ciascuno di noi è convinto di saper comunicare nel giusto modo e di essere in grado di far cogliere, ad un’ipotetica terza persona, il fulcro del discorso. Non è così e questa è la storia di Remo Ruffini. Chi è?

Ruffini è il presidente e l’amministratore delegato di Moncler, brand famoso in tutto il mondo. A Palazzo Geremia, durante una conferenza dedicata al “Festival dello Sport”, Ruffini racconta a Paola Pollo il proprio momento buio durante il quale Moncler rischiava di cessare di esistere.

 “Mi sembrava – dice l’imprenditore – che il brand avesse dimenticato le origini e le radici. Sono ripartito da lì e ho cercato di lavorare sul prodotto. La visione è quella di fare tante cose, ma nel migliore dei modi e di grandissima qualità. Sviluppo e cambio della distribuzione, oltre a puntare su tecnica e costante innovazione: la tecnologia è fondamentale”.  

Ruffini aggiunge poi “Si cerca una strategia internazionale per riuscire ad accontentare tutti, ma soprattutto trasmettere emozioni: il vero core business. È fondamentale comunicare, ma è complicato in quanto ci sono più canali e molto diversi tra Europa, Asia e Stati Uniti. Si deve essere aderenti alle diverse culture. E riuscire a parlare a generazioni diverse tra giovani e persone più mature. Un aspetto delicatissimo”.

A partire da questa nuova strategia comunicativa, è iniziata l’evoluzione del brand che oggi vanta un portfolio clienti elevatissimo con fatturato annuale pari a 1,42 miliardi di euro, 4.155 dipendenti, 195 negozi retail (sparsi in tutto il mondo) e 55 negozi wholesale. 

 

Per scoprire di più,

Leggi qui…

 

div#stuning-header .dfd-stuning-header-bg-container {background-size: initial;background-position: top center;background-attachment: initial;background-repeat: initial;}#stuning-header div.page-title-inner {min-height: 650px;}